Sala 2 Dalla Metropoli Brettia al Dominio di Roma

Sala 2 Dalla Metropoli Brettia al Dominio di Roma 2018-03-14T11:40:32+00:00

Le sorti dei Brettii furono assai tragiche; alleati di Annibale nella guerra contro Roma subirono l’attacco di quest’ultima e capitolarono definitivamente nel 204 a.C. Dopo aver sapientemente sfruttato il territorio, la celebre pece bruzia, le risorse naturali, essi furono “romanizzati” in un processo che condusse ad un incontrastato dominio di Roma sul Bruttium (era così, infatti, che si chiamava gran parte della Calabria). Consentia, che divenne Cosentia -come si evince dalla Tabula Peutigeriana e da altre fonti relative agli itinerari imperiali- ebbe un ruolo strategico fondamentale e l’abitato prese ad ampliarsi. Inglobando le antiche mura e strutture brettie prese forma la città romana i cui resti sono tutt’ora evidenti in molte zone del centro antico (piazzetta Toscano, via San Tommaso, nei pressi del castello, in piazza XV Marzo sotto Palazzo Sersale ecc.). Fondamentale, in questa epoca, fu la realizzazione della Via che congiungeva Capua a Reggio, meglio nota come Via Popilia.